RadioClub Belluno N.O.R.E.

la radio al servizio della Protezione Civile

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Chi siamo

E-mail Stampa PDF

CHI SIAMO:

 

  Il Radioclub Belluno N.O.R.E.

Il Radioclub Belluno N.O.R.E. è un'associazione di C.B. e radioamatori che opera principalmente a Belluno e nel territorio provinciale bellunese. Il Radioclub Belluno NORE si propone la diffusione del radiantismo e favorisce lo sviluppo associativo che può derivare da un proficuo uso delle radio ricetrasmittenti a fini dilettantistici e/o comunque non professionali. Particolare attenzione è destinata alle attività che possono essere svolte con le radio ricetrasmittenti in caso di necessità oppure per le esigenze di Volontariato di Protezione Civile.

ll Radioclub Belluno N.O.R.E. (Nucleo Operativo Radio Emergenze) è un'associazione senza fini di lucro (O.N.L.U.S.), iscritta dal 1989 al registro regionale del Volontariato, ed è autorizzata dal Ministero a fregiarsi dell'emblema di Protezione Civile. L'associazione è inoltre iscritta dal 2001 al registro regionale del Volontariato di Protezione Civile della Regione Veneto.

A seguito dell'istituzione dell'Albo Regionale del Volontariato di Protezione Civile, il Radioclub Belluno NORE ha inoltrato richiesta di iscrizione a ruolo. Nel corso del 2001 ha avuto la soddisfazione di vedere riconosciuto l'impegno finora profuso, ricevendo la conferma dell'iscrizione.

Per le attività N.O.R.E. ci si avvale di mezzi e attrezzature del Radioclub Belluno, e questo giustifica la forte integrazione tra le attività coperte da rimborso spese a favore di organizzazioni private, e quelle di carattere assolutamente gratuito a favore della collettività.. 

 

Gruppo NORE davanti a Villa Montalban 

 

Il N.O.R.E. ha effettuato l'installazione e cura la manutenzione degli apparati ricetrasmittenti della rete alternativa di emergenza nei comuni di Belluno, Ponte nelle Alpi, Sospirolo, Limana , Trichiana, Mel, Lentiai, Sedico e la sede della Comunità Montana Bellunese sempre a Sedico.

Da qualche anno analogo servizio viene effettuato per i Comuni afferenti alla Comunità Montana dell'Alpago e riguarda i comuni di: Pieve, Farra, Chies, Tambre e Puos. Quest'ultimo peraltro coincide fisicamente con la sede della Comunità Montana. Nell'autorizzazione cumulativa sono compresi altresì gli apparati installati presso la Questura ed i Vigili del Fuoco di Belluno, per una più efficace risposta in caso di bisogno.

Il N.O.R.E. ha effettuato ed effettua prove di copertura radio diurne e notturne per l'addestramento degli operatori volontari, e per aumentare l'affiatamento operativo. Ci si esercita inoltre nell' allestimento delle stazioni mobili dell'associazione, con particolare attenzione per l'utilizzo delle stazioni radiomobili (autoveicoli ad uso speciale furgone Mercedes Sprinter e fuoristrada Land Rover Defender), data la quantità di apparecchiature e dispositivi installati sulle stesse. Lo Sprinter ad esempio, nato per operare al meglio come sala radio e base operativa , dispone di apparecchi radio per le tutte frequenze consentite, e di un traliccio telescopico in alluminio da 18 metri con alzata pneumatica per l'installazione di antenne. Ha l' impianto elettrico adattato per la seconda batteria di lavoro, e come riserva di energia un gruppo elettrogeno insonorizzato da 2.9 KVA sempre al seguito. Inoltre dispone di un personal computer, di due cuccette letto per gestire un turnazione della sala radio, dispone di un riscaldamento "Webasto", di un ventilatore per il ricircolo di aria.

 

Il Defender 90, dispone di una bagagliera con terrazzo, su cui è installato, nella parte posteriore, un traliccio da 6.5 metri in acciaio inox con alzata a fune per le antenne. Trattandosi di un mezzo robusto e veloce, con la possibilità di trasportare fino a sette volontari, va a costituire il mezzo ideale per il nucleo di primo intervento radio.

Nell'acquisizione (permessa da un contributo del Dipartimento della Protezione Civile del Ministero dell'Interno), è compreso anche un gruppo elettrogeno carrellato su rimorchio a due assi. Il generatore è in grado di produrre 10 KVA, ed è accoppiato con una torre ad alzata idraulica con quattro fari da 1 KW ciascuno. La torre, che misura estesa oltre 10 metri, viene utilizzata per le nostre necessità di montaggio di antenne durante le esercitazioni e le attività campali.

Si dispone di altri due rimorchi, nello specifico: un carrello tenda con veranda che può accogliere quattro volontari all'interno ed altri quattro nella veranda adiacente. Il secondo consiste in un rimorchio fotovoltaico che può erogare fino a 1000 Watt continui, dispone di 4 batterie da 300 Ah ciascuna, nella struttura superiore, regolabile in inclinazione, sono installati 8 pannelli solari. il principale utilizzo possiamo trovarlo in tutti quei casi di emergenza, e non, dove ci si trovi ad operare in condizioni o località non servite dall'energia elettrica.

Tra le attività storiche rilevanti, in collaborazione con altri gruppi della provincia, si ricordano:

  • Partecipazione alla Fiera delle Professioni a Longarone, allestendo uno stand dedicato interamente alla cultura della Protezione Civile e del Volontariato. Raccolta viveri per le necessità delle popolazioni della ex Jugoslavia con la Croce Rossa Italiana

  • Maglia radio durante l'esercitazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Soverzene per il recupero di sentieri montani. Maglia radio nel corso dell' evacuazione Bribano-Sedico per il disinnesco di un ordigno bellico organizzata dal Comune di Sedico

  • Maglia radio durante l'esercitazione 'Piave 97', organizzata dall' A.N.A. con il contributo di centinaia di volontari alpini su cantieri sparsi lungo parecchi chilometri sul greto del fiume Piave

  • Maglia radio all' esercitazione 'La Terra Trema' a Trichiana, organizzata dal Comune di Trichiana per verificare l'applicabilità del piano comunale di sfollamento

  • Esercitazione a Sospirolo, organizzata dal Comune di Sospirolo, ipotizzando l'esondazione del torrente Mis

  • Maglia radio per le adunate degli Artiglieri prima e dei Fanti poi, organizzate dal Comune di Belluno ed i rispettivi corpi militari, fornendo l'assistenza logistica all'avvicinamento alla città

  • Maglia radio al raduno della Brigata Alpina Cadore organizzata dall' A.N.A. di Belluno, con valore di esercitazione di Protezione Civile per il tipo di collaborazione prestata. Maglia radio all'esercitazione dell' A.N.A. in sinistra Piave per il ripristino di sentieri e carreggiabili.

 

Per quanto riguarda le attività attuali dove da molti anni siamo presenti, possiamo ricordare:

  • Maglia radio al Rally Bellunese organizzato dalla Tre Cime Promotor

  • Maglia radio alla cronoscalata del Nevagal organizzata dalla Tre Cime Promotor

  • Maglia radio alla Camignada, corsa in montagna non competitiva - 30 km nel cuore delle Dolomiti organizzata dal CAI AURONZO

  • Maglia radio alla PREALPI BIKE RUN MARATHON, organizzata dall'associazione PrealpiBike Run Marathon

  • Maglia radio alle ronde Bellunesi organizzata dalla Tre Cime Promotor.

Al fine di portare a termine nel migliore dei modi le nostre attività inoltriamo richiesta di collaborazione con le seguenti associazioni, che come noi, operano nel campo di volontariato:

  • Radio Club Bartolomeo Zanon - Alpago

  • Radio Club Piovese - Piove di Sacco

  • Gruppo Monte Peron  - Sedico

  • Associazione radioamatori gruppo Val Belluna

  • Gruppo A.N.A. sezione di Mel

 

 

Hytera

Banner